Michael Blackwood Productions

Broadway Express, Isamu Noguchi, Sol LeWitt: 4 Decades

Artists on Camera

Palazzo Collicola

    venerdì 24 Giugno Ore 21:30

Ingresso 5 €

ORE 21:30

 

Broadway Express

1959

(19 min.)

 

Girato nel 1959, il primo film di Michael Blackwood, Broadway Express, è un ritratto dell’eterogenea popolazione di New York City, catturata nelle metropolitane della città durante l’ora di punta serale, fino a notte fonda. Il film è un ritratto della città attraverso i volti dei passeggeri tenuti prigionieri durante il viaggio.

ORE 21:50

 

Isamu Noguchi

1972

(30 min.)

 

Un ritratto intimo dell’artista Isamu Noguchi e un racconto della sua passione, lunga una vita, per scultura, giardini giapponesi, teatro e creazione di mobili. Una parte del film è girata a Spoleto con l’amico di sempre Buckminster Fuller. La scultura Octetra realizzata da Noguchi in occasione del Festival dei Due Mondi del 1968, è oggi visibile nel cortile di Palazzo Collicola. La sua carriera ha attraversato sei decenni, dagli anni ’20 agli anni ’80. Il film mostra Noguchi al culmine della sua affermazione artistica; Noguchi viene ritratto al lavoro su nuovi progetti e accompagna la videocamera in visita ad importanti viene mostrato al lavoro su nuovi progetti, mentre visita importanti opere finite e spiega i suoi progressi dai giorni del suo apprendistato presso Brancusi. Mentre spiega come a Michelangelo fu detto di raccogliere il suo marmo dal Monte Altissimo di Nago, Noguchi si sofferma sull’importanza di riconoscere la relazione tra natura, arte e tecnologia.

ORE 22:20

 

Sol LeWitt: 4 Decades

2001

(58 min.)

 

A Sol LeWitt non è mai piaciuta l’idea di essere filmato o fotografato. Si è sempre sentito rappresentato al meglio esclusivamente dal suo lavoro. Dopo vent’anni di esortazioni affinché facesse un’eccezione, LeWitt finalmente acconsente, in occasione di una grande mostra retrospettiva. Blackwood si è mosso in modo semplice: una panoramica della mostra con l’artista e il curatore Gary Garrels, discutendo del lavoro esposto. Il film è stato registrato presso il Museum of Contemporary Art di Chicago, tappa intermedia dell’esposizione presentata anche al Museum of Modern Art di San Francisco e al Whitney Museum di New York. Garrels, che ha dedicato tre anni alla creazione di questa mostra, in stretta collaborazione con LeWitt, guida l’artista attraverso le opere fondamentali che ha realizzato in quattro decenni, dagli anni ’60 al 2000. Gli straordinari wall drawings, per i quali LeWitt è particolarmente apprezzato, sono il momento centrale della mostra.

 

Sottotitoli in italiano

Clicca qui per ulteriori informazioni

presentato da Mahler & LeWitt Studios
con il supporto di Bloomberg Philanthropies

Si avvisa che le date e gli orari potranno subire variazioni.
Per aggiornamenti consultare il sito www.festivaldispoleto.com