LA COMPAGNIA DI LUCINDA CHILDS IN SCENA AL TEATRO ROMANO

Teatro romano
dal 29 giugno al 1 luglio ore 21.30

Lucinda Childs Dance Company
LUCINDA CHILDS: A PORTRAIT

coreografie Lucinda Childs
musiche John Adams, Philip Glass, Henryk Gorecki Simeon ten Holt
performer della Lucinda Childs Dance Company Robert Mark Burke, Katie Dorn, Katherine Helen Fisher, Kyle Gerry, Sarah Hillmon, Anne Lewis, Vincent McCloskey, Sharon Milanese, Patrick John O’Neill, Lonnie Poupard Jr., Caitlin Scranton, Shakirah Stewart
production manager Josh Johnson
prodotto da Pomegranate Arts 
executive producer Linda Brumbach
in collaborazione con Change Performing Arts 

estratti da

Radial Courses (1976) 
premiere Washington Square Methodist Church, New York, NY.

Katema (1978) 
premiere Stedelijk Museum, Amsterdam.

Dance III (1979)
musica Philip Glass, "Dance III"

Dance III è il terzo movimento di Dance, opera fondamentale della Childs, creato in collaborazione con Philip Glass e Sol LeWitt nel 1979. La musica è eseguita dal Philip Glass Ensemble. Dance è stato commissionato dal Richard B. Fisher Center for the Performing Arts at Bard College, con il supporto di The Yard, colonia di artisti sull’isola di Martha’s Vineyard. Dance di Lucinda Childs è stato reso possibile grazie al National Endowment for the Arts’ American Masterpieces: Dance initiative, administered by the New England Foundation for the Arts.

Concerto (1993)
musica Henryk Gorecki, "Concerto for Harpsichord and Strings"
premiere Grande Auditório, Fundaçao Calouste Gulbenkian, Lisbon, Portugal,
commissionato da Théâtre de la Ville, Paris. 

Canto Ostinato (2015)
musica Simeon ten Holt, "Canto Ostinato" 
premiere Schouwburg Arnhem, Netherlands, Febbraio. Commissionato da Introdans.

Available Light (2nd Movement) (1983)
musica John Adams, "Light Over Water"

Available Light è una collaborazione tra Lucinda Childs, il compositore John Adams e l’architetto Frank Gehry. Available Light è stato originariamente commissionato dal Museum of Contemporary Art di Los Angeles. La rappresentazione del 2015 è stata commissionata dal Cal Performances, University of California, Berkeley; Festspielhaus St. Pölten; FringeArts, Philadelphia con il supporto di The Pew Center for Arts & Heritage; Glorya Kaufman Presents Dance al the Music Center e il Los Angeles Philharmonic Association; International Summer Festival Kampnagel, Hamburg; Onassis Cultural Centre - Athens; Tanz Im August, Berlin; e Théâtre de la Ville - Paris e Festival d’Automne à Paris. Available Light è stato creato al MASS MoCa (Massachusetts Museum of Contemporary Art). 

www.pomegranearts.com 
Carismatica icona della danza minimalista americana, Lucinda Childs è riconosciuta fra i maggiori coreografi al mondo e ancora oggi è considerata una delle "sacerdotesse" della Postmodern Dance. La sua compagnia ne celebra e ripercorre la brillante carriera con una retrospettiva che presenta estratti da alcune fra le sue coreografie più celebri: Radial Courses,Katema, Dance III, Concerto, Canto Ostinato, Available Light.
La carriera di Lucinda Childs inizia nel 1963 al Judson Dance Theater, dove realizza 13 coreografie e danza nei lavori di Yvonne Rainer, Steve Paxton, Robert Morris. Nel 1973 fonda la compagnia che porta il suo nome e per cui ha creato oltre 50 opere, tra assoli e lavori d’ensemble. Nel 1976 partecipa a Einstein on the Beach di Philip Glass e Robert Wilson (per il quale vince un Obie Award). Partecipa a diverse produzioni di Wilson: I Was Sitting on My Patio This Guy Appeared I Was HallucinatingQuartett di Heiner Muller, il progetto Video 50, l’opera White Raven di Wilson e Glass, Maladie de la Mort di Marguerite Duras, al fianco di Michel Piccoli. Appare in Adam’s Passion di Arvo Pärt e Robert Wilson e collabora a Letter to a Man. Nel 1979, coreografa il suo più famoso e amato lavoro, Dance, con le musiche di Philip Glass e adattamento cinematografico di Sol LeWitt. Nel 2015 rilancia Available Light (del 1983, musiche di John Adams, set di Frank Gehry), presentato al Festival d’Automne di Parigi e al Manchester International Festival. Dal 1981 coreografa opere per compagnie tra cui il Paris Opera Ballet e Les Ballets de Monte Carlo; dirige e coreografa opere tra cui Orfeo e Euridice di Gluck (Opera di Los Angeles), Mozart Zaide (Monnaie a Bruxelles), Le Rossignol e Oedipe di Stravinsky, Farnace di Vivaldi, Alessandro di Händel e Dr. Atomic di John Adams (Opéra du Rhin). Nel 2014 all’Oper Kiel debuttano Atys di Jean Baptiste Lully e Scilla e Glauco di Jean-Marie Leclaire. È Commandeur nell’Ordine delle Arti e delle Lettere francesi, nel 2017 riceve il Leone d’oro dalla Biennale di Venezia e il premio Samuel H. Scripps American Dance Festival per la carriera.